Question Time, Berardi l'esorcista
Scritto da Stefano Panini   
lunedì 18 maggio 2015

Logo QT

 

Mr. Bee-rardi?

 

Un bel quartetto in quel di Milanello. C’è il presidente B., lady B., Mr Bee e Mr Bee-rardi... solo non si vedono i due liocorni. Scherzi a parte, ognuno scelga da che parte stare. Ovviamente noi scegliamo di stare con il numero 25, a quota 14 reti stagionali – nessun under 20 ha segnato quanto lui nei cinque campionati principali – e bestia nera(verde) di un Milan a cui fa spesso e volentieri le scarpe. Il motivo per cui quando Berardi vede il Milan si trasforma in Berardinho non è ancora molto chiaro e MilanLab ci sta lavorando. Le indagini de “Il Sassolino” si fermano con la scoperta che in gioventù Domenico fosse tifoso dell’Inter. Derby del cuore per il Berra? Probabile, intanto nel lunch match di ieri ha servito primo, second e doolce che, aggiunti al poker dello scorso anno, fanno 7 gol solo contro i rossoneri. Mr B, Mr Bee e Lady B, intanto, stanno varando un piano per portarlo in rossonero la prossima stagione onde evitare altre figure barbine. A mali estremi, ce lo compriamo. 

 

 

Standing Motivation?

 

AAA motivazioni cercasi” era il grido disperato di città che leggeva tra le righe delle minute prestazioni degli ultimi mesi il segno di una squadra sazia ed appagata. Il “fare più punti possibili” era la richiesta del Difra come segno di gratitudine nei confronti dei dollaroni investiti dal presidente in questi anni. Se questo non fosse bastato ci ha pensato il tifo organizzato neroverde a lanciare un’ultima scarica di adrenalina agli 11 scesi ieri in campo. Sul sentiero della tradizione, sentinelle di questi colori” è stato l’urlo della gradinata sullo sfondo di una Piazza Piccola come non l’avevamo mai vista circondata da bandierine neroverdi. Un bellissimo colpo d’occhio al Mapei Stadium, standing ovation per la curva, standing motivation per Berardi & Co. A completare la domenica magica il ritorno in campo di capitan Magnanelli osannato per tutta la partita. Della serie “-sei commosso? -No, allergia…”.

 

 

Tra promesse e certezze?

 

Dal «credo di restare» di Berardi al «ci sono tante possibilità che resti» del Difra. Il post-partita di Sassuolo Milan, smaltita la sbornia di una domenica perfetta, regala spunti e riflessioni per il futuro. L’unica certezza è che quella della società neroverde sarà una delle estati più calde degli ultimi anni. Dalla dirigenza ai giocatori, nessuno è intoccabile e quasi nessuno pare avere la conferma che vestirà neroverde anche la prossima stagione. Sono ore roventi al tavolo delle trattative e, se prima c’è da sistemare la questione dirigenziale, arriverà poi il turno dell’allenatore e poi quello della rosa. Tra questi in ballo c’è anche il rinnovo di contratto di capitan Magnanelli, oltre le situazioni spinose di Vrsaljko, Sansone, Berardi e Zaza per citarne alcuni. Occhi aperti: dal mercato estivo capiremo molto riguardo le intenzioni della società per i prossimi anni. Parola d’ordine: programmazione.

 

 

 Mr Bee-rardi

 

 

Question Time” è una rubrica settimanale de “il Sassolino” tenuta da Stefano Panini. Ogni settimana, tre domande. Che si vinca o che si perda. Un ringraziamento particolare a Francesca Morini per  la realizzazione de “la vignetta della settimana”.



Commenti
Nuovo Cerca
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.22 Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."