• Media e video
  • Interviste
  • Piastrellino
  • Inchieste
  • Arretrati
Sofismi

di Giuseppe Sofo

Giuseppe Sofo, giornalista, ha pubblicato testi poetici e narrativi in una decina di antologie. Nel 2006 ha pubblicato il romanzo "Dollville" (Incontri Editrice). Si è laureato in Lingue e letterature straniere ed ha insegnato lingua e letteratura italiana al Dickinson College, in Pennsylvania.



Nuova lingua, vecchia storia Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Sofo   
lunedì 09 aprile 2007

L'ultima lezione che ho imparato in America è che esistono parole al mondo che non possono essere pronunciate, perché troppo offensive. Parole che riportano alla mente eventi tragici, casi di discriminazione piccoli o grandi. E così la parola “nigger”, il nostro “negro”, in America non esiste quasi più. Non solo nel senso che

Leggi tutto...
 
La santa libertà ai figli di Dio Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Sofo   
venerdì 09 marzo 2007

Per tradurre il mio nome a un amico indiano, che non trovava un equivalente in hindi, ho provato a dirgli che era il nome del padre di Gesù Cristo, sperando che conoscesse la religione cristiana abbastanza. Lui, stupito, mi domanda “Ma il padre di Gesù non era Dio?”. Gli spiego che è una storia lunga e che, comunque, Giuseppe e Maria vivevano insieme, anche se non si sa se fossero sposati o no

Leggi tutto...
 
La privacy che vola via? Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Sofo   
venerdì 09 febbraio 2007

Immagini il lettore di dover partire per gli Stati Uniti. Prenoterà probabilmente su internet, sicuramente con carta di credito e fornendo un indirizzo email, come richiesto ormai per ogni prenotazione. Sappia il lettore che da qualche giorno, la sua compagnia aerea, fornirà 34 suoi dati al governo statunitense, che potrà usarli per otto anni. E questo vale per qualsiasi compagnia: italiana, americana o vietnamita che sia, pena l'impossibilità di atterrare sul suolo americano

Leggi tutto...
 
Mezze verità Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Sofo   
sabato 09 dicembre 2006

Il 2 Ottobre scorso un uomo che guidava il camioncino del latte (quello che c'è in tutti i film) entra nella scuola Amish di Nickel Mines, Pennsylvania, spara, uccide cinque bambine e poi si suicida. A cento chilometri di distanza dalla tragedia, qualche giorno dopo ho partecipato ad un dibattito politico per le elezioni che si terranno fra poco, per eleggere i membri del congresso e del senato americano

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Pross. > Fine >>

Risultati 10 - 13 di 13